URBANISTICA. SIGLATA INTESA FRA REGIONE LAZIOE FEDERAZIONE DEGLI ORDINI DEGLI ARCHITETTI DEL LAZIO

L'assessore all’Urbanistica e alle Politiche abitative della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, il presidente della Federazione degli Ordini degli Architetti del Lazio, Paolo Vecchio, e il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia, Flavio Mangione, alla presenza della Direzione generale Urbanistica e del Consigliere OAR, Andrea Iacovelli, hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per l’organizzazione di seminari formativi.

L’obiettivo è quello di creare sinergie tra i professionisti interni all’amministrazione regionale e quelli impegnati nella libera professione. In particolare, la collaborazione riguarderà la formazione sulle normative in vigore nel territorio regionale in materia di urbanistica, edilizia, tutela ambientale e pianificazione paesaggistica. Con questo accordo, infatti, sarà avviato un confronto diretto e una formazione specifica per garantire un’applicazione uniforme delle norme da parte di ogni architetto che vi si approccerà nello svolgimento d


ella professione. La sinergia, inoltre, si svilupperà attraverso uno scambio dinamico e proficuo di informazioni tra i tecnici regionali e professionisti privati.

Il nuovo protocollo di intesa, infine, stabilisce che per ogni singolo evento formativo gli Ordini si impegneranno a gestirne le iscrizioni e ad attivare la procedura prevista per il riconoscimento dei crediti formativi professionali.

“Con questo accordo vogliamo promuovere la formazione e sostenere una maggiore collaborazione fra la Direzione regionale Urbanistica e i professionisti del settore per favorire una puntuale conoscenza delle norme con l’obiettivo di registrarne un’applicazione corretta e proficua in tutto il territorio del Lazio” di


chiara Massimiliano Valeriani, assessore regionale all’Urbanistica e alle Politiche abitative.

“Scommettiamo insieme alla PA su un progetto di formazione avanzata che traduca i concetti di innovazione digitale e transizione ecologica nei progetti e nei piani di trasformazione urbana” è il commento della Federazione degli Ordini degli Architetti del Lazio. “Questo protocollo - aggiungono - tende alla costruzione di una community di competenze e professionisti al passo con i tempi, in linea con le direttive nazionali e europee e capaci di scaricare a terra contenuti che diventano progetti di qualità. Questa alleanza dovrà tradursi in una campagna di sensibilizzazione sul saper fare e su una rinnovata percezione sul mestiere e sul ruolo dell’architetto, da libero professionista e da funzionario pubblico”.